Disturbi specifici dell’apprendimento (DSA)

La scuola, ai sensi della legge 170/2010, garantisce ed esplicita, nei confronti degli alunni con DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento), interventi didattici individualizzati e personalizzati, anche attraverso la stesura di un Piano Didattico Individualizzato (PDI) con l’indicazione degli strumenti
compensativi e delle misure dispensative adottate.

Al fine di predisporre un PDI, che consenta all’alunno di esprimere al meglio le proprie competenze, si ritiene necessario che la certificazione di DSA, con riferimento ai codici nosografici e alla dicitura esplicita del DSA in oggetto (della Lettura e/o della Scrittura e/o del Calcolo), sia redatta in termini comprensibili e risulti facilmente traducibile in indicazioni operative per la prassi didattica. Pertanto il profilo di funzionamento deve essere di norma aggiornato ogni qualvolta sia necessario modificare l’applicazione degli strumenti didattici e valutativi necessari, su segnalazione della scuola alla famiglia o su iniziativa della famiglia.

Commenti chiusi