Viaggi d’istruzione

 Visite guidate e viaggi d’istruzione

Finalità

Le visite guidate e i viaggi d’istruzione, compresi quelli connessi ad attività sportive, si configurano come esperienze di apprendimento e di crescita della personalità.
I viaggi devono essere coerenti e funzionali agli obiettivi educativi e didattici stabiliti dal P.T.O.F. e dalla programmazione dei Consigli di classe. Ai fini del conseguimento degli obiettivi formativi, è necessaria una precisa preparazione che fornisca agli alunni tutti gli elementi conoscitivi e didattici idonei a documentarli sul contenuto delle iniziative stesse.
L’accompagnamento degli alunni nei viaggi di istruzione non rientra tra le attività obbligatorie del personale docente definite negli articoli 28 (attività di insegnamento) e 29 (attività funzionali all’insegnamento) del CCNL.

Pertanto, ferma restando l’imprescindibile verifica della disponibilità dei docenti,  i viaggi d’istruzione  (di un giorno per il biennio e di più giorni per il triennio) possono essere previsti nell’ambito della programmazione didattica annuale del Consiglio di classe e dovranno essere in linea con il raggiungimento da parte degli studenti degli obiettivi formativi previsti dal PTOF.
Modalità operative

VIAGGI D’ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

Non sarà consentito programmare viaggi d’istruzione non approvati in sede di programmazione annuale e dal Collegio docenti in sede di deliberazione delle attività annuali.
Ai viaggi d’istruzione e visite guidate devono partecipare almeno i 4/5 della classe.
Ai viaggi d’istruzione e alle visite guidate di un’intera giornata sono destinati annualmente, di norma, non più di 6 giorni di lezione complessivi.
Il Consiglio d’Istituto, sulla base dei preventivi stilati dal docente accompagnatore e richiesti alle agenzie dall’Istituto tramite la segreteria, sceglierà l’agenzia cui affidare l’organizzazione del viaggio d’istruzione o della visita guidata.
Alla richiesta di preventivo, sottoscritta dai docenti e presentata al Dirigente Scolastico, dovranno essere allegati i modelli di adesione firmati dai genitori.

USCITE DIDATTICHE MATTUTINE

Per le classi per le quali sono previsti, nell’ambito della programmazione didattica annuale del Consiglio di classe, viaggi d’istruzione e /o visite guidate di giorni 4 per un massimo di 6, le uscite didattiche mattutine non devono superare, per ogni anno scolastico, il numero di 2.

Per le classi per le quali NON sono previsti, nell’ambito della programmazione didattica annuale del Consiglio di classe, viaggi d’istruzione e /o visite guidate di giorni da 1 a 3, le uscite didattiche mattutine non devono superare, per ogni anno scolastico, il numero massimo di 4.

Si precisa che per un’uscita didattica mattutina prevista per un’unica mattinata non si possono abbinare più di due classi.

Inoltre, sia per le attività di scienze motorie che si svolgono all’esterno dell’edificio scolastico, sia per le uscite didattiche mattutine si autorizza che UN SOLO docente accompagni la classe.

Tuttavia, nel caso di segnalazione di particolari situazioni problematiche all’interno del gruppo – classe, si provvederà ad affiancare un secondo docente accompagnatore, previo colloquio con La Dirigente scolastica.

Versamenti

Entro i termini stabiliti dal Consiglio d’Istituto per ogni viaggio d’istruzione gli studenti provvederanno a versare sul conto corrente postale della scuola la quota individuale.

Docenti e accompagnatori

Dopo l’approvazione dei Consigli di classe e del Collegio Docenti, il docente accompagnatore, designato dal Dirigente Scolastico quale referente, avrà il compito di presentare in segreteria:

  • il modello debitamente compilato per la richiesta dei preventivi;
  • le autorizzazioni dei genitori degli alunni minorenni partecipanti al viaggio.

I docenti, di norma, possono essere incaricati di accompagnare una classe per un solo viaggio di istruzione nel corso dell’anno scolastico.

Commenti chiusi